Liutprand - Associazione Culturale

PETIZIONE MONUMENTO LA PALISSE, LEGGI E FIRMA ANCHE TU
sezione articoli
HomeArticoli dal Mondo › Articolo
di Jennifer Viegas
SUPERCOLLA NATURALE SUGLI ASPARAGI
Prodotta da un coleottero


La sostanza, incredibilmente forte e tenace, in grado di ispirare nuove colle, è utilizzata da un coleottero per fissare le proprie uova sul vegetale.


Se la punta d'un asparago primizia appare un po' più croccante, ciò potrebbe essere dovuto al coleottero comune degli asparagi, che fissa le sue uova quasi invisibili sul vegetale utilizzando una delle colle più forti conosciute in natura.
Un nuovo studio ha trovato che occorre tirare con una forza "8.650 volte superiore al peso delle uova" per rimuovere le piccole uova ovali bianche, incollate sugli asparagi.
Dal momento che altri insetti sono specializzati nella produzione di colla per fissare le loro uova su verdure particolari, la ricerca potrebbe portare a un migliore controllo dei parassiti e potrebbe ispirare la produzione di collanti più naturali.
Lo studio, pubblicato negli ultimi Proceedings of the Royal Society B, aiuta anche a spiegare perché le verdure hanno una superficie con caratteristiche uniche, che vanno dal ceroso al viscido.
"Le piante hanno una grande varietà di superfici", hanno spiegato gli autori dello studio Dagmar Voigt e Stanislav Gorb, che hanno aggiunto che molti frutti e ortaggi, come gli asparagi, sono coperti da "cere servono diverse funzioni, quali, ad esempio, autopulenti o idrorepellenti".
La cera, molto evidente sulle mele e melanzane, funziona anche come uno scudo contro gli insetti.
Ma i ricercatori hanno scoperto che il coleottero degli asparagi - un insetto nero e bruno-rossastro con macchie bianche - ha sviluppato un mezzo per penetrare il rivestimento protettivo di cera sugli asparagi.
Voigt, scienziato del Max Planck Institute for Metals Research, e Gorb, della Christian Albrechts Università di Kiel, in Germania, hanno preso punte di asparagi nel campo del Giardino Botanico dell'Università di Hohenheim a Stoccarda, in Germania. La luce e l'ingrandimento elettronico hanno rivelato che la colla prodotta dallo scarabeo degli asparagi forma "una sorta di un materiale composito nell'interfaccia tra l'uovo e la cuticola della pianta, dopo la solidificazione, che contiene cristalli di cera nella matrice adesiva".
Quando le uova e colla sono stati rimossi, alcuni dei cristalli di cera degli asparagi e altro materiale vegetale sono anche venuti fuori, suggerendo che la colla non solo aderisse alla superficie del vegetale, ma costituisse in realtà un legame penetrante.
Gli scienziati attribuiscono questo alle proteine della colla fatta dall'insetto. Hanno studiato uova di gallina ed hanno trovato proteine simili e capacità adesive nel bianco d'uovo.
Una trasformazione quasi magica di colore si verifica inoltre quando la colla dei coleotteri è deposta sugli asparagi. Appena essa è prodotta, è gialla. La colla si trasforma poi in una tinta verde-brunastra prima di "apparire finalmente di color nero lucido con riflessi verdognoli", dicono i ricercatori. Il colore può contribuire a mascherare le uova dai predatori.
Dal momento che sono pochi i consumatori che vogliono mordere un boccone di uova di insetti e colla di scarabeo, Voigt e Gorb sperano che la loro ricerca possa portare alla produzione di un ovicida che "potrebbe essere modificato in modo tale da poter sciogliere l'adesivo e staccare le uova da superficie delle piante".
Suggeriscono che una seconda soluzione possa essere quella di cercare di allevare piante con superfici in grado di prevenire la fissazione delle uova.
Ricercatori dell'Università della California a Riverside stanno già lavorando su una nuova varietà di asparagi, chiamata De Paoli, che, secondo il responsabile del progetto Mikeal Roose, offre un alto rendimento e vanta una qualità eccellente delle punte (lance).
Mentre gli insetti producono la loro super colla naturale, Roose e il suo team stanno producendo quelli che chiamano asparagi "supermaschi" , ossia "piante che producono solo germogli maschili, quando siano ibridate con una femmina".
"Le piante maschili producono più lance rispetto alle piante femminili, a causa dell'energia spesa da queste ultime per produrre i semi, con conseguente calo dei rendimenti", ha spiegato Roose. "Perché le varietà di sesso maschile abbiano successo, dobbiamo identificare un supermaschio che produca ibridi con lance di buona qualità".
I coltivatori commerciali possono prendere in considerazione i supermaschi e la supercolla degli insetti, ma comunque i giardinieri casalinghi biologici non devono preoccuparsi troppo per il coleottero tenace. Come sottolinea il Programma di controllo dei parassiti dell'Università del Minnesota, le minuscole uova dell'insetto si schiudono in circa una settimana, dopo di che la larva cade al suolo e si seppellisce nel suolo con "danni relativamente minori, per le lance".

Fonte:http://news.discovery.com/earth/asparagus-glue-beetle.html


Associazione culturale Liutprand 27100 PAVIA      copyright ©1994-2018 e-mail: liutprand@iol.it