Liutprand - Associazione Culturale

PETIZIONE MONUMENTO LA PALISSE, LEGGI E FIRMA ANCHE TU
sezione articoli
HomeArticoli dal Mondo › Articolo
di Xinhua
LA GRANDE MURAGLIA DELLA CINA ERA LUNGA 21000 km



Sezione della Grande Muraglia della Cina. Immagine: Margaret Struckmeier.

Un sondaggio archeologico condotto da parte dell'Amministrazione statale dei Beni Culturali e l'Ufficio di Stato di Rilievo e una mappatura che è in corso dal 2007 hanno rivelato i risultati sulla lunghezza reale e le condizioni della Grande Muraglia della Cina.
Essa si snoda attraverso 15 province, regioni autonome e municipalità in Cina, e il rapporto di ricerca del 2012 ha messo in luce che tutta la lunghezza delle varie parti della muraglia si estende sino a 21.196,180 chilometri.
Questa è la prima volta che la cifra totale è stata dichiarata, mentre un sondaggio preliminare ha mostrato che la Grande Muraglia costruita durante la dinastia Ming (1368-1644) si estendeva per circa 8.850 km di lunghezza totale.<è> L'indagine archeologica nel corso degli ultimi cinque anni ha trovato e ha registrato un totale di 43.721 siti del patrimonio, tra cui tratti del muro, opere difensive e altre strutture legate alle grandi mura.
Il rapporto è stato pubblicato da Tong Mingkang, vice capo della dell'Amministrazione statale dei Beni Culturali.


La Grande Muraglia della Cina è in realtà una serie di fortificazioni fatte di terra compressa, pietra, mattoni, costruita in direzione est-ovest lungo una linea che attraversa i confini storici del nord della Cina, in parte per la protezione contro intrusioni da parte dei vari gruppi nomadi che si trovavano a nord. Un'altra funzione avrebbe incluso il controllo delle frontiere, per consentire l'imposizione di dazi e tasse sulle merci trasportate lungo la Via della Seta.
Le prime costruzioni conosciute risalgono al VII secolo a.C. Il più famoso dei periodi di costruzione del muro fu tra il 220 e il 206 a.C, quando il primo imperatore della Cina, Qin Shi Huang, creò una barriera di massa unitaria, anche se poco resta di quel muro.
Il muro è stato massicciamente ristrutturato e riparato durante il periodo Ming, e verso la fine della dinastia Ming ha contribuito a difendere l'impero contro le invasioni Manchu che hanno avuto inizio intorno al 1600.
Sotto il comando militare di Yuan Chonghuan, l'esercito Ming ha tenuto fuori i Manchu dal valico fortificato Shanhaiguan, impedendo ai Manchu di entrare nel cuore cinese. Tuttavia, i Manchu sono stati finalmente in grado di attraversare la Grande Muraglia nel 1644, quando le porte a Shanhaiguan sono state aperte da Wu Sangui, un generale Ming che non amava le attività del governo della dinastia Shun.
I Manchu si impadronirono rapidamente di Pechino e sconfissero l’appena fondata dinastia Shun e la rimanente resistenza Ming per stabilire la dinastia Qing, sotto il comando della quale i confini della Cina estesero oltre le mura e la Mongolia fu annessa all'impero, così la costruzione e le riparazioni sulla Grande Muraglia furono interrotte.
Il muro è stato è stato iscritto nella lista dell'UNESCO del Patrimonio Mondiale nel 1987. Solo l’8,2 per cento del muro costruito durante la dinastia Ming rimane intatto, il 74,1 per cento è in cattive condizioni, e in alcuni tratti solo una fondazione rimane, afferma il rapporto.
I funzionari dei beni culturali e gli esperti avvertono che la Grande Muraglia è minacciata dalle forze della natura così come dalle attività umane e un'azione deve essere intrapresa immediatamente.


Una torre in rovina della Grande Muraglia della Cina. Immagine: Flickr.


Articolo su Past Horizons.

Fonte: Xinhua.


Associazione culturale Liutprand 27100 PAVIA      copyright ©1994-2018 e-mail: liutprand@iol.it