Liutprand - Associazione Culturale

PETIZIONE MONUMENTO LA PALISSE, LEGGI E FIRMA ANCHE TU
sezione articoli
HomeArticoli dal Mondo › Articolo
di Jennifer Viegas
IL PIU' ANTICO LIBRO DI CUCINA MEDIEVALE


Un manoscritto del XII secolo contiene le ricette di cucina più antiche conosciute del Medioevo europeo.
Le ricette, che comprendono sia cibo sia intrugli e unguenti per usi medicinali, sono state compilate e scritte in latino. Qualcuno le annotò presso il monastero della Cattedrale di Durham verso l'anno 1140.
Si trattava essenzialmente di un libretto sanitario, e anche i pasti erano destinati a migliorare la salute di una persona o a curare alcune affezioni. L'altro libro più antico conosciuto di ricette risale al 1290.
Molti dei piatti sono elaborati e descritti cone su un moderno menù del ristorante. Faith Wallis, un’esperta di storia della medicina e della scienza della McGill University, ne ha tradotto alcune per Discovery News:
"Per la gallina in inverno: Il calore dell’aglio, pepe e salvia con l'acqua".
"Per un pesce fino e piccolo: succo di coriandolo e aglio, mescolato con pepe e aglio".
Per conservare lo zenzero, va tenuto in "acqua pura" e poi tagliato longitudinalmente in fette molto sottili, e accuratamente miscelato con il miele preparato che è stato cucinato fino ad assumere uno spessore appiccicoso e cremoso. Si deve strofinare bene nel miele con le mani, e lasciare un giorno e una notte".
Per quanto riguarda il piatto della "gallina d'inverno", Giles Gasper della Durham University, Institute of Medieval and Early Modern Studies, ha detto: "Crediamo che questa ricetta sia semplicemente una variazione stagionale, che utilizzava ingredienti disponibili nei mesi più freddi e specifica 'gallina', piuttosto che 'pollo', il che indica che era un uccello più vecchio, come lo sarebbe per quel periodo dell'anno".
Gasper ha aggiunto: "Le salse sono tipicamente a base di prezzemolo, salvia, pepe, aglio, senape e coriandolo, che ho il sospetto che possa dare loro un tocco mediterraneo quando le ricreiamo. Secondo il testo, una delle ricette viene dal Poitou, regione del centro ovest della Francia. Questo dimostra fino a che punto si spingevano i viaggi internazionali e lo scambio di idee nel periodo medievale. E quale più suggestivo esempio di scambio culturale potrebbe esserci del cibo?"
Gasper e colleghi stanno ricreando alcuni dei piatti per un workshop che si terrà il 25 aprile 2013 presso il Blackfriars Restaurant a Newcastle, UK. Un pranzo il Sabato successivo sarà caratterizzato dagli stessi piatti. I ricercatori stanno anche curando una traduzione del libro di cucina con il titolo "zinziber" (termine latino per lo zenzero).
Mentre gran parte del cibo è ancora gustosa per i palati moderni, non tutte le cure mediche potrebbero funzionare oggi.
Gasper ha spiegato: "Alcune delle ricette mediche raccolte in questo libro sembrano aver superato la prova del tempo, ma alcune decisamente no! Ma non vediamo l'ora di scoprire se queste ricette alimentari scoperte di recente sono ancora valide e se esse possiedono anche quello che si potrebbe chiamare un certo non so che... Quidditas, per usare il latino".

Fonte: Discovery, 17 aprile 2013.


Associazione culturale Liutprand 27100 PAVIA      copyright ©1994-2018 e-mail: liutprand@iol.it