Liutprand - Associazione Culturale

PETIZIONE MONUMENTO LA PALISSE, LEGGI E FIRMA ANCHE TU
sezione articoli
HomeArticoli dal Mondo › Articolo
di BBC News
SIRIA - DISTRUTTO L'ANTICO MINARETO DI ALEPPO



Le immagini mostrano il famoso monumento, ora ridotto a un cumulo di macerie.



Il minareto di una delle più famose moschee della Siria è stato distrutto durante gli scontri nella città settentrionale di Aleppo.
L'agenzia di stampa statale Sana ha accusato i ribelli di aver fatto saltare in aria il minareto dell’XI secolo della Moschea degli Omayyadi.
Invece gli attivisti dicono che il minareto è stato colpito dal fuoco di un carro armato dell’esercito.
La moschea, che è un sito patrimonio mondiale dell'UNESCO, è stata nelle mani dei ribelli dall'inizio di quest'anno, ma la zona intorno è ancora contesa.
Lo scorso ottobre l'Unesco ha lanciato un appello per la tutela del sito, che ha descritto come "una delle più belle moschee del mondo musulmano".
Le immagini pubblicate su internet hanno mostrato il minareto ridotto a un cumulo di macerie nel cortile piastrellato della moschea.


La Moschea degli Omayyadi di Aleppo
• La Grande Moschea, nel cuore della città vecchia di Aleppo, è stata fondata dalla dinastia omayyade nel 715 sul luogo di una chiesa bizantina
• La moschea ha dovuto essere ricostruita dopo essere stata danneggiata da un incendio nel 1159, e di nuovo dopo l'invasione mongola nel 1260
• La parte più antica superstite era il minareto alto 45 m, che risaliva al 1090
• L’Unesco descrive la moschea come uno dei più bei monumenti del mondo musulmano

La moschea è stata gravemente danneggiata da un incendio nel corso dei pesanti combattimenti nella città vecchia nell’ottobre 2012
Altre parti del complesso della moschea - che risale per lo più al XII secolo - sono state gravemente danneggiate da spari e colpi di armi pesanti.
Un rapporto dell’agenzia Sana ha detto che combattenti del gruppo Jabhat al-Nusra, collegato ad Al Qaeda, avevano distrutto il famoso monumento. Ha citato una fonte ufficiale dicendo che "i terroristi ... hanno collocato materiali esplosivi nel minareto e alla porta meridionale della moschea e li hanno fatti esplodere".
Tuttavia, Mohammed al-Khatib, attivista di Aleppo citato dall’agenzia di stampa AP, ha detto che un carro armato aveva "completamente distrutto" il minareto di 45 m.
La moschea ha subito ingenti danni durante i mesi di combattimenti, con i suoi mobili antichi e colonnati finemente scolpiti colpiti.
I rapporti dicono che alcuni antichi manufatti sono stati saccheggiati, compresa una scatola che si pretendeva contenesse una ciocca di capelli del Profeta Maometto.
I ribelli hanno detto di aver recuperato antichi manoscritti coranici e di averli nascosti.
Secondo le Nazioni Unite, almeno 70.000 persone sono state uccise nella guerra civile, e più di un milione sono ora vivono come rifugiati nei paesi vicini.

Fonte: BBC News, 24 aprile 2013.


Associazione culturale Liutprand 27100 PAVIA      copyright ©1994-2018 e-mail: liutprand@iol.it