Liutprand - Associazione Culturale

PETIZIONE MONUMENTO LA PALISSE, LEGGI E FIRMA ANCHE TU
sezione articoli
HomeArticoli dal Mondo › Articolo
di
ANTICA PALMA DA DATTERI ATTECCHISCE


Dopo 2.000 anni, un seme recuperato dagli archeologi diviene un albero.

La palma da datteri di 2000 anni fa, così come appare oggi al suo posto nel kibbutz.
Benjtheijneb, Wikimedia Commons


Era un po' come Jurassic Park - ma questa storia riguardava le piante, non gli animali. Ed era vero, niente d’immaginario.
Durante scavi compiuti nel 1973 presso il sito del palazzo di Erode il Grande, sulla montagna fortificata di Masada in Israele, gli archeologi hanno scoperto un ripostiglio di semi in un vaso di terra di circa 2000 anni fa. Per decenni, i semi antichi sono stati conservati in un cassetto alla Bar-Ilan University di Tel Aviv. Ma nel 2005, in collaborazione con il Centro di Medicina Naturale Louis L. Borick, presso Hadassah di Gerusalemme, la ricercatrice di botanica Elaine Solowey ne ha ricevuto uno per un impianto sperimentale.
"Quando abbiamo chiesto se potevamo provare a far crescere alcuni di quei semi, ci hanno detto, 'Sei pazza', ma ci hanno dato tre semi," ha detto. " Semi di loto di più di 1000 anni hanno attecchito, e mi sono resa conto che nessuno aveva fatto un lavoro simile con i datteri, quindi perché non dare del nostro meglio - e siamo stati premiati".*
Solowey ha piantato un seme in un vaso a Kibbutz Ketura a gennaio, subito dopo averli ricevuti. Da allora, esso ha germogliato in una piantina, ha prodotto la sua prima fioritura nel 2011, ed ora fiorisce come una giovane palma da datteri. È stata soprannominata "Matusalemme", dal nome della persona mai vissuta più a lungo, secondo il racconto biblico.
A prima vista, non sembra diversa da migliaia di altre moderne palme da dattero che crescono in tutto Israele e il Medio Oriente. Ma guardando un po' più da vicino si vede una differenza. "L'unica differenza tra questa palma da datttero ed altre piantine di datteri che ho visto crescere è la lunghezza della terza foglia. Ciò è molto insolito", ha detto Solowey. *
Il frutto di questo albero secolare, il dattero della Giudea, è stato registrato nella letteratura antica come dotato di proprietà di valore. Si dice che sia un afrodisiaco, un contraccettivo, e una cura per malattie come il cancro, la malaria e mal di denti. Dal cristianesimo la palma è stata considerata come un simbolo di pace, gli antichi ebrei ne parlavano come un "albero di vita" per le sue proprietà alimentari e la sua ombra, e le popolazioni arabe l’hanno usata per una grande varietà di scopi.
Quando arrivarono in Giudea, i Romani ne hanno trovato foreste e boschetti nella valle del fiume Giordano, che si estende dal Mar di Galilea al Mar Morto. E' stato un elemento importante dell'economia della zona. È interessante notare che hanno chiamato la palma da datteri "il dattero fenice", come se non dovesse mai morire ma fosse in grado di fiorire nel deserto, dove altre piante non potrebbero sopravvivere.
Solowey e colleghi sperano di essere in grado di poter presto incrociare la pianta con altri tipi di palma simili, di epoche più recenti.

________________________________
* pagina 1.
Fonte: Daily News.


Associazione culturale Liutprand 27100 PAVIA      copyright ©1994-2018 e-mail: liutprand@iol.it