Liutprand - Associazione Culturale

PETIZIONE MONUMENTO LA PALISSE, LEGGI E FIRMA ANCHE TU
sezione articoli
HomeArticoli dal Mondo › Articolo
di ATS
CI MANCAVA L’ATLANTIDE IN TASMANIA!


Segnaliamo l’ultima curiosità apparsa tra le ricerche su Atlantide: Atlantide in Tasmania.

Volevo solo condividere con tutti la vera posizione di Atlantide e spiegare perché sia stato detto che essa è 'affondata nell'oceano'. Sarò breve con questa descrizione, perché vedrete che il tutto si spiega da sé.
Il luogo che chiamiamo ATLANTIDE è oggi conosciuto come PORT ARTHUR e si trova in Tasmania, Australia.


Il luogo è situato ad ovest di Cape HAÜY, Isola di Tasmania.


La ragione per cui Platone affermava che affondò nell'oceano è perché i greci che avessero in seguito cercato di torna ad ATLANIDE, dopo la loro prima visita; non potevano individuare il percorso originale che avevano trovato prima. Quindi è stato detto che si trovasse 'Appena passate le Colonne d'Ercole'.
Essi invece incontravano il continente dell'Australia; e ogni tentativo di circumnavigare il margine meridionale dell'Australia, per individuare il passaggio originale; li avrebbe facilmente spinti a perdere di vista la Tasmania. Ciò dava loro l'impressione che il luogo fosse semplicemente affondato nell'oceano e scomparso.


ATLANTIDE / Port Arthur si trova geograficamente così come descritto: l’Africa da un lato, dall'altro l’America. (Si noti la grande roccia in questa particolare carta, nel bel mezzo dell'Atlantide: proprio come Ayers Rock).

Che cosa Platone indicava come le Colonne d'Ercole, nei suoi scritti su ATLANTIDE / Port Arthur, è meglio illustrato dall'aspetto della località di CAPE HAÜY.
Lungo la costa sud / sud-est della Tasmania ci sono massicce colonne di una pietra chiamata dolerite che emergono a picco fuori dall'acqua. In alcuni luoghi fino a 300 metri!
Qualcosa che senza dubbio sarebbe stato degno di essere chiamato le colonne d'Ercole da un esploratore greco.




Il resto di ciò che viene descritto da Platone è abbastanza auto-esplicativo quando si guarda la mappa di Tasmania e ATLANTIDE / Port Arthur. Come i tre canali circolari d’acqua (porti).
La parte molto interessante per me è che questo significherebbe che i greci effettivamente detenevano il primato della scoperta dell'Australia; non gli inglesi. E quindi, a meno che gli inglesi non fossero disposti a cedere l'Australia ai suoi aborigeni; avrebbero dovuto consegnarla ai Greci.
Gli inglesi sono; e sono sempre stati, ben consapevoli del fatto che Port Arthur è ciò che si indicava come ATLANTIDE. Credo che questo sia il motivo per cui tanti luoghi britannici abbiano portato un tal nome.
Nella speranza che nessuno sarebbe venuto sino a qui a 'tirare la spada dalla roccia', e capire che essi non avevano alcun diritto nelle loro pretese di possedere l’Australia.


Fonte: ATS - Above top secret, 4/12/2014.
In questo sito potrete trovare altre “ipotesi interessanti” (e amenità), come quella di portare l’acqua in California con la costruzione di un acquedotto proveniente direttamente dai ghiacciai polari.


Associazione culturale Liutprand 27100 PAVIA      copyright ©1994-2018 e-mail: liutprand@iol.it