Liutprand - Associazione Culturale

PETIZIONE MONUMENTO LA PALISSE, LEGGI E FIRMA ANCHE TU
sezione articoli
HomeArticoli dal Mondo › Articolo
di Owen Jarus, Live Science Contributor
ALLINEAMENTI SOLARI DEI GIARDINI DEL TAJ MAHAL



Una nuova ricerca dimostra che i giardini del Taj Mahal si allineano con il sorgere e il tramontare del sole durante i solstizi d'estate e l'inverno. Anche se gli allineamenti probabilmente avevano significati simbolici, il sole del solstizio potrebbe anche essere servito per uno scopo pratico, aiutando gli architetti a costruire il Taj Mahal e i suoi giardini con precisione.
Credit: saiko3p / Shutterstock.com


Se arrivaste al Taj Mahal in India prima che il sole sorga, il giorno del solstizio d'estate (che di solito si verifica il 21 giugno), e camminate sino alla parte centro-settentrionale del giardino, dove due percorsi si intersecano con il corso d'acqua, e se poteste entrare in quel corso d'acqua e rivolgere il vostro sguardo verso un padiglione a nord-est - dovreste vedere il sole sorgere direttamente su di esso.
Se si potesse stare in quel punto, nel corso d'acqua, per l'intera giornata, il sole sembrerebbe muoversi dietro di voi e quindi andare in allineamento con un altro padiglione, a nord-ovest. Il mausoleo e i minareti del Taj Mahal si trovano tra questi due padiglioni, e il sole sembrerebbe inquadrarli con il proprio percorso apparente.
Anche se è impraticabile (e non consentito) il fatto di stare in piedi nel corso d'acqua, l'alba e il tramonto sarebbero da vedere, e questi allineamenti sono solo due tra i molti che un ricercatore di fisica recentemente ha scoperto tra il sole del solstizio e le vie d'acqua, i padiglioni e i percorsi in giardini del Taj Mahal.
Diversi allineamenti sono stati scoperti tra il sole del solstizio e le vie d'acqua, i percorsi e i padiglioni dei giardini del Taj Mahal. Un fisico utilizzato le immagini satellitari di Google Earth ad alta risoluzione, in combinazione con un programma chiamato Sun Calc, per fare le scoperte. Questa immagine mostra una vista satellitare di Google Earth del Taj Mahal e dei suoi giardini.


Credit: Image copyright Digital Globe, courtesy Google Earth.


Il Taj Mahal è un mausoleo costruito da Shah Jahan della dinastia Mughal (che visse nel periodo 1592-1666) per la sua moglie preferita Mumtaz Mahal (che visse 1592-1631). Il suo nome significa "il Prescelto del Palazzo".
Il solstizio d'estate ha più ore di luce rispetto a qualsiasi altro giorno dell'anno, ed è quando il sole sale nel suo punto più alto nel cielo. Il solstizio d'inverno (che di solito si verifica 21 dicembre) è il giorno più corto dell'anno, ed è quando il sole sale al suo punto più basso nel cielo.
Amelia Carolina Sparavigna, professoressa di fisica presso il Politecnico di Torino in Italia, ha riportato gli allineamenti in un articolo pubblicato di recente sulla rivista Philica.

I Giardini dell’Eden


L'assetto sorprendente si verifica nella parte centro-settentrionale dei giardini del Taj Mahal, durante il solstizio d'estate. Se tu fossi in grado di stare nel corso d'acqua, dove due strade s’incontrano, dovresti vedere sorgere il sole sopra un padiglione situato a nord-est. Se si dovesse stare in quella posizione per tutta la giornata, si potrebbe vedere il tramonto in allineamento con un altro padiglione a nord-ovest. Il Taj Mahal e i suoi minareti si trovano tra questi due padiglioni, e il sole sembrerebbero inquadrarli.
Credit: Immagine copyright Digital Globe, cortesia Amelia Carolina Sparavigna.


La dinastia Mughal costruì i giardini in stile "charbagh", un sistema sviluppato in Persia che consiste nel dividere un giardino in quattro sezioni, come Sparavigna ha osservato nel suo articolo.
"E 'ben noto che i giardini Mughal sono stati creati con il significato simbolico dei Giardini dell’Eden, con i quattro canali principali che scorrono da una sorgente centrale ai quattro angoli del mondo", ha scritto. La sua ricerca dimostra che gli allineamenti solstiziali si possono trovare non solo nei giardini del Taj Mahal, ma anche nei giardini costruiti nel tempo da diversi imperatori Mughal.
Anche se gli allineamenti al Taj Mahal probabilmente avevano significati simbolici, è anche possibile che gli architetti della struttura abbiano utilizzato il sole del solstizio per aiutare a costruire il Taj Mahal, che è appunto orientato lungo l'asse nord-sud.
"In effetti, gli architetti hanno sei direzioni principali: due punti cardinali sono di giunzione (nord-sud, est-ovest) e quattro sono quelli indicati dall’alba e il tramonto nei solstizi d'estate e d'inverno", ha scritto Sparavigna nel suo studio.


Dal punto di vista della fonte centrale del Taj Mahal, ci sono allineamenti tra le vie durante il solstizio. In questa immagine, le prime linee gialle e arancione rappresentano l'alba e il tramonto al solstizio d'estate, mentre le linee gialle e arancione in basso rappresentano l'alba e il tramonto al solstizio d'inverno.
Credit: Immagine copyright Digital Globe, cortesia Amelia Carolina Sparavigna.


Sparavigna ha raccontato a Live Science in una e-mail che gli allineamenti visti al Taj Mahal, a fronte di allineamenti solari visto in altri giardini, sono particolarmente precisi. "Nel caso di Taj Mahal, questi giardini, che sono enormi, sono perfetti".

Nuove tecniche

Sparavigna ha fatto le scoperte utilizzando una applicazione chiamata Sun Calc, che utilizza immagini satellitari di Google Earth per aiutare a calcolare la direzione e la posizione in cui il sole sorge e tramonta in un dato giorno.
Negli ultimi dieci anni la libera disponibilità d’immagini ad alta risoluzione di Google Earth, in combinazione con lo sviluppo di applicazioni come Sun Calc e Sollumis, ha reso più facile per i ricercatori scoprire e studiare allineamenti solari nei siti storici. "Prima di software e satelliti, dovevamo usare le mappe tradizionali su carta, ottenute da rilievi eseguiti sul luogo, e le equazioni per determinare gli angoli solari e disegnarli sulle mappe. Ora, l'uso di satelliti rende questo lavoro molto veloce e visivamente attraente", ha detto Sparavigna.
Nel mese di dicembre 2014, la ricercatrice ha pubblicato un altro articolo che descrive la sua scoperta di allineamenti solstiziali in un forte romano nel nord dell'Inghilterra.

Fonte: Live Science, 2/2/2015.


Associazione culturale Liutprand 27100 PAVIA      copyright ©1994-2018 e-mail: liutprand@iol.it