Liutprand - Associazione Culturale

PETIZIONE MONUMENTO LA PALISSE, LEGGI E FIRMA ANCHE TU
sezione articoli
HomeArticoli dal Mondo › Articolo
di Luxor Times
IL FARAONE MORTO IN COMBATTIMENTO

Nei mesi scorsi, ad Abydos, in Egitto, una missione archeologica dell’University of Pennsylvania diretta dal Dr. Josef Wegner ha scoperto la tomba di un faraone, prima quasi sconosciuto, di nome Senebkay. Il suo nome appariva sul papiro di Torino, come rappresentante d’una famiglia che resse Abydos per quattro anni e mezzo in un periodo compreso tra il 1650 e il 1600 a.C., quando l’Egitto era dominato dagli Hyksos.
Gli studi condotti sullo scheletro del faraone Senebkay hanno mostrato 18 ferite, causa della sua morte, alle caviglie, ai piedi, alla schiena e al cranio.
Il Dr. Josef Wegner ritiene che le ferite dimostrino che il faraone sia morto in battaglia, in un’età compresa tra i 35 e i 49 anni.




Le ferrite inferte al cranio corrispondono al tipo di asce da combattimento che erano in uso durante il cosiddetto Secondo Periodo Intermedio.
L’angolo e la direzione delle ferite suggeriscono che egli si trovasse in posizione elevata. Si suppone che fosse a cavallo e che gli aggressori l’abbiano colpito da vicino, dapprima alle caviglie, ai piedi e in basso alla schiena, per trascinarlo a terra e finirlo a colpi d’ascia vibrati al capo. Il suo corpo fu poi mummificato, parecchio tempo dopo la morte, e sepolto in una piccola tomba.




Non era comune per gli antichi Egizi l’uso di combattere a dorso di cavallo, ma l’usanza esisteva durante il Secondo Periodo Intermedio.
Il Dr. Youssef Khalifa, capo del Dipartimento dell’Antico Egitto presso MSA, ha dichiarato: “Gli studi mostrano che il re Senebkay aveva una statura compresa tra 172cm e 182cm. La forma delle ossa pelviche e delle gambe suggerisce che egli andasse molto a cavallo”.
Il Dr. Youssef Khalifa ha poi aggiunto: “Non è chiaro se Senebkay sia morto in battaglia contro gli Hyksos, che a quei tempi occupavano il Basso Egitto, o no. Se i futuri studi provassero tale ipotesi, egli sarebbe il primo re guerriero che combatté per la liberazione dell’Egitto, prima di quel Senakhtenre che fondò la XVII Dinastia e fu il nonno di Ahmos, il quale sconfisse gli Hyksos”.

Fonte: Luxor Times, 25/2/2015.


Associazione culturale Liutprand 27100 PAVIA      copyright ©1994-2018 e-mail: liutprand@iol.it