Salta direttamente al contenuto
Liutprand - Associazione Culturale

Liutprand - Associazione Culturale

Articoli

di AFP

IL TURKMENISTAN VORREBBE CHIUDERE LA PORTA DELL'INFERNO


Ashgabat (Turkmenistan) (AFP) Gurbanguly Berdymukhamedov, leader e uomo forte del Turkmenistan, ha ordinato agli esperti di trovare un modo per estinguere finalmente un enorme incendio che brucia da oltre cinquant'anni in un gigantesco cratere di gas naturale nel paese dell'Asia centrale, soprannominato la "porta dell'inferno".

Foto Igor Sasin - AFP

Citando preoccupazioni ambientali ed economiche, sabato il presidente apparso alla televisione di stato dicendo ai funzionari di spegnere le fiamme nel cratere di gas di Darvaza, nel mezzo del vasto deserto del Karakum. Gi nel 2010, Berdymukhamedov aveva ordinato agli esperti di trovare un modo per spegnere le fiamme che bruciano, da quando un'operazione di perforazione sovietica andata storta nel 1971.

Il presidente Gurbanguly Berdymukhamedov ha affermato che il cratere artificiale "ha un impatto negativo sia sull'ambiente sia sulla salute delle persone che vivono nelle vicinanze".

"Stiamo perdendo preziose risorse naturali da cui potremmo ottenere profitti significativi, utilizzandole per migliorare il benessere della nostra gente", ha affermato in un commento televisivo.

Berdymukhamedov ha incaricato i funzionari di "trovare una soluzione per estinguere l'incendio".

Il cratere fu creato nel 1971 quando un incidente di perforazione sovietico colp una caverna di gas, provocando la caduta della piattaforma di perforazione e il crollo della terra sotto di essa.

Per evitare che i pericolosi fumi si diffondessero, i sovietici decisero di bruciare il gas dandogli fuoco.

La fossa stata in fiamme da allora e i precedenti tentativi di spegnerla non hanno avuto successo.

Il cratere risultante - largo 70 metri e profondo 20 metri - una popolare attrazione turistica nell'ex paese sovietico.

Nel 2018, il presidente lo aveva ufficialmente ribattezzato "la luce splendente del Karakum".

Fonte: AFP, 8/1/2022.

Pubblicato 14/01/2022 09:15:07